venerdì 4 gennaio 2008

L' amore al tempo del polimero



"Lars e una ragazza tutta sua" è il film che certifica l' insanabile passione che l' umano contemporaneo coltiva per la rappresentazione sintetica della sua specie. Il fantasma carnale costruito in realistico lattice è per il protagonista Lars Lindstrom la fidanzata ideale.

Lui vive in un freddo paesino del Wisconsin poco incline alla socializzazione con i propri simili non trova maniera migliore per sopravvivere al suo tempo che comprarsi una fidanzata automatica. Il titolo originale del film (Lars and the real girl) fa ancor meglio capire quanto sia sottile oramai il diaframma tra reale e artificiale, anche nella percezione comune.

Solo la real doll è la ragazza reale, quindi perfetta. Le altre, ancora parzialmente sintetiche, sono solamente passaggi intermedi dalla carne al polimero. Quanti picchiatasti si stanno allenando con luminose avataresse dalle forme allucinate in pixel, quanto tempo passerà perchè ne agognino una riproduzione pluriaccessioriata a tre aperture acquistabile in rete.

ASCOLTA QUI LA PUNTATA DI MELOG DEDICATA AL TEMA

3 commenti:

Fujiko ha detto...

Ciao bitser, sono la picchiatasti di Fujiko Dryke.

A proposito di bambole più o meno real (e di rapporti uomo-donna) portei suggerirti di leggere un racconto di Joe Lansdale (scrittore che peraltro io adoro): http://sapere.alice.it/extra/075/brano.html

Un caro saluto, prima o poi ti riporto Fujiko in mundo. Kisses

bitser Scarfiotti ha detto...

Ho visto il film con attenzione, non c' è nulla di morboso o legato all' uso sessuale di una real doll. E' la storia di un ragazzo con tratti autistici che usa la fidanzata/bambola come interfaccia per attutire l' emotività e l' ansia che gli danno i rapporti diretti con esseri umani. L' essere inanimato diventa una sua proiezione e il fatto che la sua comunità lo accetti con tranquillità lo aiuta a superare alcuni suoi problemi di relazione

ferdinand begonia ha detto...

Non mi assomiglia per niente quel tizio!
E' la bambola che mi ricorda qualcuno....