domenica 28 ottobre 2007

Eclissi subway




Falso pensare che il quotidiano tedio sia privo di fulminanti segnali d' assoluto. Tempo fa in subway (linea A Barberini-Ottaviano) leggiadra fanciulla ripetutamente ha offerto al mio picchiatasti il posto a sedere. Non sarà stato in massima forma in questi giorni, l' occhiale da cieco l' avrà tratta in inganno, la tempia maitinta l' avrà stimolata...

Fatto è che mai prima gli accadde un fatto simile, ed è da meditare. Gli è stato fin' ora familiare lo sbraitìo di vecchiarde, o l' ostentazione di medagliette da invalido. Sempre comunque gesti tesi a rinfacciargli la gagliardia delle membra, impropriamente spaparanzata a danno di chi è più malfermo.

Sempre e solo questa sua (presunta!!!) beffarda inciviltà fu all' apice di ogni scambio verbale con i suoi invisibili compagni di vertigini sotterranee.
Ma mai nessuno, prima d' ella, fu colto da pena per le sue canizie. Ancor assai più atroce fu per lui che tale languido sentimento provenisse da smorzacandelofora signorina.

Una prece

1 commento:

pinovit ha detto...

Dramma in 3 atti...

1 atto: nessuno più interviene per farti cedere il posto ad anziani e donne incinte.

2 atto: anziani e donne incinte non sbraitano più quando non cedi il posto.

3 atto: anziani e donne incinte si alzano e ti cedono il posto.