giovedì 14 febbraio 2008

La fabbrica del cioccolato

Tanta è la smania dei picchiatasti di cambiarsi i pezzi strategici delle loro tristi protesi umane, che se le rifarebbero anche di cioccolata. Il kit per farsi una virtualvagina al burro cacao è in assoluto la più straordinaria follia nel campo della plastica ricostruttiva. Le istruzioni sono da sè un sontuoso saggio di poesia post humana:

Kit necessario per fare un calco della vostra vagina!
Facile da fare in pochi minuti, questo kit contiene del gesso, del cioccolato, un gel modellante, una spatola e un piccolo recipiente necessario per il calco.Istruzioni: riempire un'insalatiera con circa 30 ml di acqua calda. Mescolare il gesso con l'acqua aiutandosi con la spatola per un minuto. La pasta deve essere liscia e spessa. Mettere questa pasta nel recipiente fornito con il kit. Stando in piedi, mettete il recipiente contro la vostra vagina. Assicuratevi che la zona vaginale sia completamente coperta. Fate in fretta; il composto comincia a solidificarsi dopo 2 minuti. Tenete il recipiente contro di voi e premete dai 2 ai 4 minuti. Con il vostro dito, assicuratevi che il calco si sia solidificato e togliete il recipiente. Mettere il calco nel congelatore per 30 minuti per farlo consolidare. Fate fondere il cioccolato e lasciatelo freddare. Colate il cioccolato nel calco precedentemente tolto dal congelatore e mettete il tutto nel congelatore per 5 minuti circa. Togliete il vostro calco dal congelatore e assicuratevi che abbia preso bene. Congratulazioni il vostro calco è pronto! Potete anche farne un altro, ripetendo le tappe partendo dal cioccolato fuso.


Il mistero naturalmente aleggia attorno l' uso finale del mistico cioccolatino.

3 commenti:

Agretta ha detto...

Bleah...

pinovit ha detto...

Due interrogativi mi balzano in mente:
1- a che serve il gel modellante, dato che nelle istruzioni non se ne fa cenno?
2- se si tarda ad allontanare il composto dalla delicaterrima mucosa vaginale producendo un'inopinata solidificazione in loco, come si farà a staccarlo? Basterà la spatola in dotazione?

Anonimo ha detto...

Potete pubblicare delle immagini di alcuni calchi eseguiti.